VENTAGLIO TELESCOPICO FRANCESE, A SISTEMA. PAGINA DOPPIA, IL RETRO IN SETA, IL FRONTE IN RASO DIPINTO A MANO CON UNA COPIA ANONIMA DEL DIPINTO IL CERVO DI S. UBERTO DI ROSA BONHEUR DEL 1896. SI CONOSCE ANCHE UN PRIMO STUDIO A MATITA DEL 1868, CON LO STESSO SOGGETTO. MONTATURACON STECCHE IN AVORIO E GUARDIE IN OSSO. APPLICAZIONE IN MADREPERLA SU UNA GUARDIA. LA LEGGENDA RACCONTA CHE IL CERVO CRUCIFERO (SIMBOLEGGIANDO DIO, HA FRA LE CORNA UNA LUCE DIVINA CON UNACROCE), INCONTRO' SANT' UBERTO E CHE LO CONVERTI'. QUEST'ULTIMO DIVERRA' POI VESCOVO DI LIEGI. 1896/97. MINIMA ESTENSIONE CM. 17,5.  MASSIMA ESTENSIONE CM. 24. MAX APERT. CM. 45. STECCHE 14+2.